Adattogeno

Il termine Adattogeno si deve a  Brekhman e  Dardymov,due medici olistici russi,che nel 1958 ne diedero la seguente definizione: "fattore non in grado di provocare se non minimi disordini  nelle funzioni fisiologiche dell'organismo, dotato  di azione normalizzante aspecifica e indipendente dalla direzione  dello stato patologico".Gli sforzi e le tensioni  della vita moderna,originati da fattori ambientali e psicologici, producono facilmente  una sindrome da stress, e cioè la perdita dell'equilibrio  e della stabilità fra i vari organi del corpo e  dell'organismo nel suo insieme.Possono così insorgere diverse malattie quali l'ulcera gastrica, l'ipertensione arteriosa, le nevralgie, le nevrosi, ecc. Fattori  importanti per proteggersi dallo stress sono l' attività fisica  quotidiana, una dieta equilibrata, abitudini regolari di sonno e di alimentazione e un equilibrio  adeguato tra ritmo lavorativo  e riposo. In tal senso gli adattogeni  giocano  un ruolo   importante, aiutando l'organismo ad adattarsi allo sforzo mantenendo nel contempo  un soddisfacente equilibrio.